Eco-esperimento trasforma gli umani in animali

Un nuovo esperimento di realtà virtuale pionieristico ha trasformato volontari umani in mucche. Lo scopo è quello di farci diventare migliori custodi del pianeta.

Una delle prime lezioni morali è l'arte di mettersi nei panni di un'altra persona. 'Come ti sentiresti se qualcuno lo facesse a te?' I genitori chiedono ai loro figli se si comportano male.

Ora, gli scienziati della Stanford University in California hanno creato un modo per trasformare la metafora in realtà - o per lo meno, in realtà virtuale. Utilizzando sofisticati auricolari di realtà simulata e uno speciale programma informatico, i ricercatori sono stati in grado di offrire ai volontari la sensazione di essere dentro i corpi di mucche.

Strisciando carponi, i volontari hanno visto i loro nuovi corpi ‘bovini’ in uno specchio virtuale. Sono stati poi condotti in giro da un contadino virtuale, colpiti da uno sprone per bestiame e infine condotti al macello.

Molti dei volontari sono rimasti scioccati da questa esperienza. 'Ho cominciato a sentirmi come se fossi la vacca' e 'ho realizzato che stavo per morire,' ha detto uno. Pur sapendo che era una simulazione, i partecipanti hanno davvero sentito quello che una mucca potrebbe sentire.

La tecnologia della realtà virtuale è impressionante, ma ciò che spinge veramente a compiere esperimenti come questi è l'empatia: la capacità immaginativa notevole che gli esseri umani hanno di percepire il dolore di altre persone e di prenderne a cuore la felicità.

L'empatia è profondamente radicata nella nostra storia evolutiva ed è ciò che ha permesso ai primi esseri umani di unirsi in gruppi familiari, poi in tribù, poi in città e nazioni.

Ora gli scienziati vogliono usare la realtà virtuale e il potere di empatia per aiutare a salvare il mondo. Forzare gli esseri umani ad entrare in empatia con le mucche, per esempio, potrebbe insegnarci a mangiare meno carne, il che aiuterebbe a rallentare il cambiamento climatico. Allargando gli orizzonti della nostra capacità empatica, si potrebbe imparare a sacrificare i propri interessi per il bene degli altri.

Pensieri e sentimenti

Il filosofo David Hume credeva che l'empatia fosse alla base di ogni comportamento morale. Se fosse così, l'estensione di empatia nei confronti di mucche, uccelli o le persone dall'altra parte del mondo, non può che essere una buona cosa.

Ma altri pensano invece che l’empatia distorca la morale invece di potenziarla. I nostri sentimenti, come sostengono questi razionalisti, sono guide semplicistiche che portano spesso a compiere azioni morali mutevoli e ingiuste. Il comportamento morale deve essere diretto dalla calma e dalla ragione, non da picchi di sentimento.

A Te La Scelta

  1. Qual è la miglior guida per l'azione: la logica o l’emozione?
  2. Sareste capaci di provare la stessa empatia per tutti gli esseri umani, non importa chi essi siano?

Attivita'

  1. Ideate un poster che mostri tre lezioni di morale che possano essere imparate da un videogioco – qualsiasi gioco o combinazione di giochi che vi piace. Le lezioni possono essere serie o divertente.
  2. Se si potesse progettare un esperimento di realtà virtuale per favorire l'empatia, quale sarebbe? Scrivete un breve articolo che spieghi la vostra idea.

Qualcuno Ha Detto...

“La compassione rende l'uomo più debole, non più forte.”

Cosa ne pensi?

Attenti Alle Parole

Bovini
Bovini, dal bos latino, significa ‘bue primitivo’. Anche altri animali hanno i loro aggettivi derivati dal latino: 'equino' per i cavalli, 'ovino per le pecore, 'canino' per i cani, 'e così via.
Storia evolutiva
I biologi sono stati a lungo perplessi per quanto riguarda l'evoluzione dell’empatia. Se i geni sono 'egoisti' perché incoraggiare un comportamento che danneggi noi stessi per aiutare gli altri? Perché quando gli individui condividono un certo numero di geni, il comportamento che aiuta il gruppo diventerà patrimonio della generazione successiva.
Unirsi
Gli scimpanzé sono i nostri parenti più stretti e sono anch’essi riuniti in gruppi familiari. Ma se gli scimpanzé sono costretti a convivere con stranieri della stessa specie, inizieranno a uccidersi a vicenda. Gli esseri umani, al contrario, possono convivere con milioni di stranieri – il che dimostra la loro capacità empatica.